segretario generale Federcostruzioni
Luigi Perissich
segretario generale Federcostruzioni
Luigi Perissich dal giugno 2016 è Segretario Generale Federcostruzioni, federazione che fa parte di Confindustria e che riunisce le categorie produttive più significative di tutto il mercato edile e infrastrutturale con il fine di evidenziare a livello politico, economico e istituzionale le istanze e gli interessi comuni del settore delle costruzioni. Federcostruzioni si articola in cinque filiere produttive: costruzioni edili e infrastrutturali; tecnologie, impianti e macchinari afferenti alle costruzioni civili; materiali per le costruzioni; progettazione; servizi innovativi e tecnologici. Il settore rappresentato ha 440 miliardi di euro di valore della produzione e 2,7 milioni di occupati. A livello europeo è stato membro dell' Expert Panel on Service Innovation è dell'High Level Group on Business Services della Commissione europea, ha preso parte ai lavori della European Roundtable on Industry Digitization organo di governo della DEI (Digitizing European Industry Strategy) e nei 2 Gruppi di lavoro sui Digital Innovation Hub e sulle Piattaforme digitali europee. Ha promosso la creazione di 4 Digital Innovation Hub italiani che sono diventati parte della rete europea I4MS (Innovation for Manufacturing SMEs) . In ambito ricerca e innovazione è stato promotore di 3 Piattaforme tecnologiche nazionali: Future of Internet, Spin It Spazio e IPOCH2 sul Patrimonio Culturale. Su nomina del MIUR è esperto nazionale nel Comitato di Programma H2020 Societal Challange 6. E' stato fino al 2016 Direttore Generale e poi Consigliere per l'Europa, Ricerca e Digitalizzazione Industriale di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici (CSIT), con sede a Roma, una delle federazioni di settore di Confindustria che rappresenta i Business Service, aziende che operano nella consulenza, comunicazione e marketing, Informatica, contenuti digitali, ingegneria, servizi energia e facility management, attestazione di conformità, servizi e applicazioni satellitari, formazione, servizi culturali e museali, altri servizi professionali e tecnologici. Fino al 2007 è stato Direttore Generale di FITA, la federazione del Terziario avanzato di Confindustria, e precedentemente Direttore generale di Confitarma la federazione di Confindustria dello Shipping italiano che rappresentava 1400 navi di bandiera italiana. Durante i sei anni passati in questa posizione è stato introdotta nella normativa italiana, il registro internazionale di navigazione per la flotta italiana che opera su traffici internazionali. Fino la 1998 ha operato a Bruxelles come Responsabile Affari Europei di Federlegno - Arredo la federazione di Confindustria delle industrie del Legno, mobile e arredamento. Nel quadro delle attività europee, è stato tra i fondatori di EIAS (European Industry Associations Services) una società partecipata dalle principali associazioni nazionali di settore, che ha ottenuto numerosi contratti di assistenza tecnica dalla Commissione europea nell'ambito della privatizzazione delle industrie del legno e del mobile in Russia, di verifica dell'applicazione del aquis communautaire nei paesi dell'Allargamento, e altri progetti riguardanti il settore nelle Filippine e in Giappone. Dopo aver frequentato Scienze Economiche e Bancarie a Siena si è trasferito negli Stati Uniti dove ha ottenuto nel 1990 un Master in Business Administration in Management dalla Stern School of Business- New York University